per appuntamenti +39 02 76398634

Chirurgia del Seno: tutto quello che devi sapere

Blog

È la parte del corpo su cui si interviene di più: 80mila gli interventi in Italia nel 2022. Tutto quello che avresti voluto sapere sull’intervento al seno e non hai mai osato chiedere.

Quante donne al mondo hanno pensato di ricorrere al bisturi per avere un seno più bello che rifletta l’immagine che hanno di sè?
Tante, milioni le procedure effettuate a livello world wide nel 2022, quasi 80mila solo in Italia.

La Chirurgia Estetica del Seno è stata e resta quella più gettonata al mondo. Simbolo di femminilità – anche nell’arte o nel cinema – un seno bello e armonioso è il sogno della maggior parte delle pazienti che abbiamo incontrato nella nostra lunga carriera.

È motivo per noi di grande soddisfazione, poter dire di aver cambiato – con la Tecnica BAT Noviello – la vita di migliaia di donne. Quasi tutte però dopo l’intervento ci dicono: “se l’avessi saputo, l’avrei fatto prima”, “non immaginavo di stare così bene”, “il giorno dopo ero già di nuovo in ufficio”, “il giorno dopo ho fatto doccia e shampoo”, “ho avuto paura tutta la vita credendo a quello che avevo sentito dire…”, “avevo letto su Facebook che avrei avuto malissimo…invece è stato molto più doloroso andare dal dentista”.

Abbiamo deciso così di raccogliere alcune delle vostre domande più frequenti e rispondere una volta per tutte, sfatando miti o credenze che magari si basano sul ‘sentito dire’ o su procedure effettuate con la tecnica tradizionale e non con la BAT Noviello.

Chirurgia del Seno, i 3 principali interventi.

Cliccate sulle singole voci per le pagine dedicate alle procedure dove troverete:  caratteristiche dell’intervento, a chi è rivolto, foto e video testimonianze o prima e dopo, recupero post-operatorio, cicatrici, visite di controllo dopo l’intervento, risultati.

Mastoplastica Additiva o Aumento del seno
per le donne che vogliono aumentare le dimensioni del proprio seno o che desiderano recuperare il volume mammario perso dopo una gravidanza o una perdita di peso.

Mastopessi o Lifting del Seno
dopo una gravidanza, variazioni di peso o semplicemente a causa dell’invecchiamento dei tessuti, la Mastopessi ridona forma, tonicità e quindi bellezza ad un seno cadente.

Mastoplastica Riduttiva
consente di ridurre il volume del seno migliorando l’aspetto di mammelle ipertrofiche. È indicata nel caso di seni troppo voluminosi, caduti o che rendono difficoltoso indossare alcuni indumenti o praticare un’attività sportiva.

Il tuo sogno è fare un intervento al seno?
Ecco tutto quello che hai bisogno di sapere

Quanto tempo passa dalla visita all’intervento?

Di solito trascorrono circa 2 o 3 mesi, ma la segreteria organizzativa cerca sempre di venire incontro alle richieste delle pazienti per favorire chi ha in mente un periodo specifico per motivi personali o professionali. Sono da considerare anche dei ‘tempi tecnici’ necessari per fare tutti gli esami che consentono di valutare lo stato di salute della paziente (esami del sangue, ECG, ecografia e/o mammografia). Il consiglio è quello di muoversi per tempo e non fare la visita troppo a ridosso del periodo di proprio interesse, l’agenda chirurgica potrebbe essere già full.

È possibile fare l’intervento in estate?

Grazie alla drastica riduzione di gonfiore ed ecchimosi, la nostra Bloodless Atraumatic Technique, consente di tornare alle proprie attività in pochi giorni, garantendo tempi di ripresa nel post ridotti al minimo, in totale sicurezza. Oggi gli interventi chirurgici con la nostra strategia possono essere eseguiti 365 giorni all’anno. Quindi anche l’estate può essere l’occasione ideale per fare l’intervento che si sogna da anni senza rinunciare alle meritate vacanze. Clicca qui per il reel con la videotestimonianza di una paziente.

Dopo quanto tempo potrò andare in vacanza/fare il bagno/prendere il sole?

Naturalmente dipende dal tipo di procedura effettuata e dalla vacanza a cui si sta pensando. La Tecnica BAT Noviello prevede tempi di recupero rapidi e veloci, ma è importante rispettare in via precauzionale alcune indicazioni per non compromettere la buona riuscita dell’intervento e la cicatrizzazione. Via libera ai bagni al mare o in piscina o all’esposizione al sole – con le dovute precauzioni in termini di protezione solare – a circa 4 settimane dall’operazione.

Avrò dolore dopo l’intervento? Come mai la mia amica è andata a mangiare fuori la sera della Mastoplastica BAT?

La Bloodless Atraumatic Technique Noviello è una tecnica non traumatica con sanguinamento ridotto: i pazienti sottoposti a interventi di chirurgia estetica con questa strategia necessitano di un tempo di recupero postoperatorio di sole 24/48 ore. Uno studio che ha coinvolto 405 donne sottoposte a Mastoplastica Additiva – pubblicato su International Journal of Recent Scientific Research – dimostra che le pazienti operate con la BAT Noviello hanno avuto dolore leggero (77,4% dei casi) o nullo (17,7%). Seguendo sempre le indicazioni dell’equipe fornite al momento delle dimissioni – la compliance della paziente è fondamentale! – non ci sono controindicazioni ad uscire la sera dell’intervento per una cena tranquilla. Consigliata comunque un’alimentazione leggera, l’astensione dall’alcool e la riduzione di caffè e sigarette nei 3-4 giorni successivi alla procedura.

Anestesia generale o locale?

Tutti gli interventi al seno con la Tecnica BAT Noviello sono effettuati in anestesia locale con sedazione. Gli anestesisti della nostra equipe sapranno prendersi cura di voi e farvi vivere un’esperienza unica, accompagnandovi in tutte le fasi della procedura. Gli interventi hanno in genere una durata contenuta e al termine la paziente viene risvegliata dall’equipe in modo graduale e sicuro. Ascolta le parole di una paziente BAT.

Perché devo fare degli esami pre-operatori?

Anche se con una tecnica che riduce l’invasività e i rischi al minimo, è necessario valutare lo stato di salute complessivo della paziente prima di operare. La BAT Noviello – che quest’anno compie 10 anni! – prevede degli esami di accertamento, prima di tutto nell’interesse della persona. Si tratta di analisi del sangue, elettrocardiogramma e – nel caso dell’intervento al seno – di ecografia e/o mammografia in base all’età e alla storia clinica della paziente. Non c’è bellezza senza salute e la sicurezza è un aspetto di cui non è possibile fare a meno.

Fare la visita pre-operatoria è proprio indispensabile?

La risposta è sì. La visita infatti consente: da un lato la possibilità per la paziente di confrontarsi con il medico, di chiarire tutti i dubbi, parlare di desideri e aspettative, conoscere i dettagli del percorso chirurgico a cui si sta approcciando; dall’altro è per il chirurgo l’occasione per capire se ci sia l’idoneità all’intervento, effettuando una valutazione preoperatoria completa, raccogliendo l’anamnesi della paziente, spiegando le fasi, come avverrà l’intervento e individuando un piano personalizzato e condiviso.

Scelta delle protesi.

Il momento della visita è l’occasione per parlare anche delle protesi in termini di forma, volume, proiezione. La Tecnica BAT Noviello propone un modello di bellezza femminile che rispetti le proporzioni e la fisicità della paziente senza stravolgere la silhouette. La misura delle protesi viene decisa quindi in occasione della consulenza come punto di incontro fra desideri della paziente e caratteristiche fisiche.

Durata delle protesi.

Le protesi di ultima generazione da noi impiegate sono sicure e pensate per durare per sempre. Non possiamo però garantire tale condizione. La possibilità che gli impianti si rovinino esiste e dipende da molti fattori. Per ridurre al minimo i rischi connessi, la BAT Noviello prevede l’utilizzo del Keller Funnel, l’innovativo dispositivo per l’inserimento delle protesi che consente un reale approccio ‘no touch’ prevenendo qualunque potenziale contaminazione. Il Keller Funnel inoltre facilita un inserimento rapido e sicuro delle protesi che non stressi i tessuti e gli impianti stessi. Clicca qui per saperne di più.

Dovrò indossare presidi compressivi dopo l’intervento?

No, la BAT Noviello non prevede alcun presidio compressivo, nemmeno immediatamente la fine della procedura. Il reggiseno indossato viene fornito dalla nostra equipe ed è comodo e confortevole, senza l’effetto ‘costrizione’. Dovrà essere portato per un periodo che va dai 10 ai 20 giorni in base all’intervento effettuato. In seguito, è possibile utilizzare normali reggiseni a proprio piacimento.

Intimità.

Nella fase postoperatoria è consigliata una ripresa graduale dell’attività sessuale a partire dai 10 o 15 giorni successivi all’intervento. Fondamentale non stressare la parte per non compromettere le cicatrici e in generale i risultati estetici della procedura. Un’eventuale alterata sensibilità nella regione mammaria – con formicolii o iposensibilità – è assolutamente soggettiva e non si protrae per più di qualche mese (si tratta di un fenomeno che varia da paziente a paziente).

Dovrò prendere dei farmaci?

L’utilizzo di prodotti antisettici per la detersione prima e dopo l’intervento e la terapia farmacologica sono elementi non trascurabili nella buona riuscita dell’intervento e fanno parte della strategia BAT Noviello. Tutte le pazienti sono quindi invitate a seguire la terapia indicata, personalizzata in caso di allergie, etc.

Posso essere operata anche se sono un soggetto tendenzialmente allergico?

Si, certamente. La visita è l’occasione giusta per parlarne con il chirurgo della nostra equipe affinché venga individuata la profilassi corretta e sicura. Importante arrivare alla consulenza preparati sul tipo di allergie e con l’elenco dei farmaci che eventualmente hanno dato problemi in passato o al contrario sono già stati assunti dalla paziente senza criticità.

Dopo quanto tempo potrò tornare ad andare in palestra?

L’attività fisica va ripresa gradualmente settimana dopo settimana. L’attività intensa va ripresa a 4 settimane dall’intervento per non compromettere i risultati estetici dell’intervento e non stressare le cicatrici.

Età giusta.

Non c’è un’età giusta, ma non è possibile essere operate prima del raggiungimento della maggiore età e quindi dei 18 anni. Per il resto i limiti sono legati allo stato di salute della paziente che andrà valutato attraverso i risultati delle analisi pre-operatorie da fornire all’equipe un mese prima della data dell’intervento.

Gravidanza e allattamento.

È possibile effettuare gli interventi al seno anche prima delle gravidanze e dell’allattamento, non compromesse dalle protesi. Se la paziente prevede però di diventare mamma a breve, è consigliabile aspettare e concentrarsi sulla maternità. Non sono se avrò altri figli…devo aspettare? La gravidanza e il post-partum possono avere un enorme impatto sulla forma e sulle dimensioni del seno e – con o senza allattamento – essere incinta può portare a delle modifiche nell’area. Se c’è l’eventualità di avere altri figli nel prossimo futuro, è meglio attendere. Se invece non si stanno pianificando altre gravidanze, il consiglio è quello di programmare l’intervento al seno a 6-12 mesi dalla fine dell’allattamento.

Se ho un dubbio dopo l’intervento?

Tutte le nostre pazienti sono seguite nella fase del pre e del post dalla segreteria organizzativa e dalla nostra Patient Manager Tiziana Amendola. Amiamo i nostri pazienti e desideriamo che vivano il percorso di cambiamento in assoluta serenità. Tiziana quindi vi chiamerà prima e dopo la procedura. Al momento delle dimissioni viene anche fornito ai pazienti BAT il riferimento di una linea attiva 24 ore su 24 per mettersi in contatto con l’equipe medica. I controlli postoperatori – molto importanti e da non saltare – rappresentano, inoltre, un’occasione per confrontarsi con l’equipe e la segreteria per informazioni meno urgenti.

Ho fatto un intervento al seno e ho dolori nella fase pre-mestruale.

L’inserimento delle protesi, il lifting o la riduzione del seno non influiscono sull’attività ormonale del corpo femminile.

Un seno gonfio e talvolta dolorante può essere quindi avvertito in diversi giorni del mese in base all’ovulazione ed è del tutto naturale.

Controlli e prevenzione.

I controlli postoperatori con l’equipe BAT Noviello andranno avanti – anche online eventualmente – fino ad un anno dalla procedura. In base all’età, la paziente è invitata ad effettuare periodicamente i check-up medici in un’ottica di prevenzione: ecografia e mammografia possono essere svolti nei propri centri di riferimento, avvertendo il medico o il radiologo del tipo di intervento al seno effettuato.

 

Hai altri dubbi? Compila il form a destra o in fondo alla pagina oppure se preferisci contattataci allo 02 76398634.

 

Concludiamo con le parole di una paziente: Non devi farlo per nessuno. Lo devi fare per te stessa e basta.

 

Per approfondire non perdete la registrazione della diretta Facebook su Chirurgia del seno: la scelta dell’intervento.

Chirurgia Estetica del seno: la scelta dell’intervento – Dott. Sergio Noviello

 

Leggi anche:

La mia BAT, le testimonianze delle nostre pazienti – Dott. Sergio Noviello
Centro BAT Firenze: ci vediamo il 24 maggio – Dott. Sergio Noviello

Dott. Sergio Noviello Milano Estetica